Raúl Hernández Garrido

raul

Artista poliedrico e versatile, Raúl Hernández Garrido (Madrid 1964) rappresenta una figura importante dell’ultima generazione di autori spagnoli. Al teatro e alla narrativa, alterna la sua attività come sceneggiatore, regista cinematografico e autore per la televisione. Come drammaturgo e scrittore pubblica dodici opere e ottiene numerosi riconoscimenti di rilievo, tra cui: il Premio Born 2000 con Si un día me olvidaras, il Premio Lope de Vega 1997 con Los Engranajes, il Premio Rojas Zorrilla 1996 con Los restos: Agamenón vuelve a casa, il Premio Calderón de la Barca 1994 con Los malditos e il Premio Irreverentes de Novela 2009 con il romanzo Abrieron las ventanas.

Nel testo Te mandaré una carta, che rappresenta una notevole variazione rispetto al resto della sua produzione, esplora il terreno del teatro per ragazzi con chiare influenze provenienti dalla poetica della canadese Suzanne Lebeau.

Annunci